COMITATO PER L'UNITÀ DI CONTO EFA (ECONOMIA FACILITATA) Menu

Permalink:

IL TEMPO DEL DENARO: Le rivoluzioni scientifiche e industriali e la rivoluzione del tempo

Fra il XVII e il XVIII secolo si passa inda un’epoca in cui l’economia è ancora subordinata alle esigenze della comunità umana a un’altra in cui le leggi economiche prendono liberamente il sopravvento ed è l’uomo a doversi   piegare ad esse.

Tale capovolgimento è il frutto di una serie di rivoluzioni, connesse fra loro, destinate a cambiare la condizione umana, prima in Europa e in Occidente, poi, man mano che si viene verso i nostri giorni, sull’intero pianeta. Sono la rivoluzione scintifica, agraria, industriale, tecnologica, demografica, commerciale, creditizia, politica, religiosa.

Il denaro interagisce in modo profondo con tutto ciò. A volte è lo spirito del denaro che li agevola, altre volte ne è uno degli effetti. Secondo Pierre Vilar il passaggio dal feudalesimo al capitalismo è il passaggio da un’economia dove il denaro è secondario a un’economia monetaria.

Alle origini di tutte le altre rivoluzioni c’è però la rivoluzione del tempo. Fino al XVI secolo, più o meno, la stragrande maggioranza degli uomini aveva vissuto nel presente. Il tempo era quello ciclico della natura, della terra, delle stagioni, che sempre si ripete ed è immutabile. Se in alcune civiltà, si pensava al futuro, era un futuro metafisico, religioso, posto al di la delle vicende umane.

Intorno al XVII secolo la percezione del tempo comincia a cambiare. Fa irruzione il dinamico futuro inteso non più come un al di la metafisico, ma come un al di qua concreto, alla portata dell’uomo. Era stato il mercante, col suo bisogno di calcolo, di previsione, di speculazione a introdurre, il concetto di tempo coniugato al futuro.

La scoperta del futuro fu una folgorazione che finì per scalzare dalla mente degli uomini il presente e questa nuova dimensione del tempo lanciò alla grande il denaro. Se ci si pensa, infatti, senza il denaro, qualsiasi calcolo, previsione, progetto, accantonamento di tipo economico, che vada al di là del ciclo stagionale, è impossibile o difficile, mentre il denaro traspone il presente nel futuro e fa retroagire il futuro sul presente.

 

Appunti e riflessioni tratti da “il denaro sterco del demonio” M.Fini.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
  • Thanks for leaving a comment, please keep it clean. HTML allowed is strong, code and a href.
ChatClick here to chat!+